Scarica il documento in formato pdf

 
 

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

 

PREMESSA

La scuola è una comunità educante finalizzata alla formazione della persona e del cittadino, la cui azione si ispira ai seguenti principi e valori:

  • educare alla cittadinanza attiva nel rispetto dei valori della solidarietà, della giustizia sociale, della legalità e della pace nel rifiuto di ogni violenza ed intolleranza;
  • promuovere una cultura che favorisca la conoscenza e l’integrazione fra le culture di popoli diversi;
  • contrastare ogni forma di dispersione scolastica in un’ottica di pari opportunità e di valorizzazione delle differenze di genere;
  • orientare gli allievi verso scelte consapevoli scaturite da percorsi formativi attraverso i quali abbiano potuto prendere coscienza delle proprie potenzialità e attitudini

Tra la scuola, le studentesse e gli studenti e le famiglie, ai sensi della normativa vigente, si stipula il seguente patto educativo di corresponsabilità finalizzato alla formazione della persona nei suoi aspetti affettivi, sociali e culturali.

           

Art. 1

Principi da condividere

 

Gli studenti, i genitori, la scuola condividono i seguenti punti.

  1. La scuola  è un luogo di formazione, di crescita culturale e una comunità di dialogo, di ricerca e di esperienza sociale, fondata sui valori democratici, nella quale ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire ai giovani la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio, in armonia con i principi sanciti dalla Costituzione e dalla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia.
  2. La comunità scolastica, interagendo con la più vasta comunità civile e sociale di cui è parte, fonda la sua azione educativa sulla qualità delle relazioni insegnante-studente, contribuisce allo sviluppo della personalità dei giovani, del loro senso di responsabilità e della loro autonomia individuale e persegue il raggiungimento di obiettivi culturali e professionali adeguati all’evoluzione delle conoscenze e all’inserimento nella vita attiva.
  3. La comunità scolastica garantisce e promuove la libertà di opinione ed espressione, la libertà religiosa, il rispetto reciproco di tutte le persone, insieme al ripudio di ogni barriera ideologica, sociale e culturale, e pone alla base delle relazioni la solidarietà tra i suoi componenti tutelandone il diritto   alla riservatezza.

 

Art. 2

Gli impegni della scuola

 

         La scuola, con le modalità previste dal Regolamento di Istituto e dalle norme di legge, si impegna a:

  1. attivare con gli studenti un dialogo costruttivo sulle scelte di propria competenza;
  2. organizzare le lezioni e le spiegazioni in maniera  adeguata ai bisogni formativi degli studenti,  tenendo conto delle differenti  caratteristiche  di personalità e dei tempi di apprendimento di ciascuno;
  3. esprimere una valutazione trasparente e tempestiva, che conduca lo studente a individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento scolastico;
  4. rendere fruibili in tempo reale assenze e ritardi degli studenti, eventuali rapporti disciplinari, valutazioni delle verifiche svolte attraverso una password personale di acceso al Registro Elettronico disponibile on line sul sito web della scuola;
  5. assicurare, compatibilmente con le proprie risorse, qualificate offerte formative aggiuntive e integrative di recupero e di approfondimento;
  6. sostenere le iniziative assunte dagli studenti negli spazi a loro dedicati (assemblee di classe, di Istituto, comitati studenteschi)
  7. attrezzare la scuola con una strumentazione tecnologica e digitale adeguata;
  8. garantire la salubrità e la sicurezza degli ambienti, che debbono essere adeguati a tutti gli studenti, anche con diversa abilità;
  9. assicurare servizi di sostegno e promozione della salute;
  10. porre attenzione ai problemi di carattere personale e psicologico degli studenti, attraverso i servizi e gli operatori specializzati del Centro di Informazione e Consulenza ( C.I.C.);
  11. pubblicare sul proprio sito tutte le informazioni e le disposizioni organizzative riguardanti la vita scolastica.

 

 

Art. 3

Gli impegni degli studenti

 

Lo studente si impegna a partecipare attivamente e responsabilmente alla vita della scuola:

  1. consultando il sito web della scuola per tutto quanto riguarda le informazioni e le disposizioni organizzative che riguardano la vita della scuola;
  2. frequentando regolarmente le lezioni e assolvendo agli impegni di studio, svolgendo puntualmente i compiti assegnati, seguendo le indicazioni dei docenti;
  3. mantenendo un comportamento rispettoso nei riguardi di tutto il personale della scuola e dei compagni;
  4. collaborando attivamente con la scuola per mantenere integri, puliti e ordinati gli ambienti e le strutture dove si svolgono le varie attività;
  5. rispettando il Regolamento di Istituto;
  6. portando a scuola tutto il materiale necessario alle lezioni;
  7. aiutando i compagni in difficoltà;
  8. segnalando situazioni critiche, fenomeni di bullismo/vandalismo che si dovessero verificare nelle classi o nella scuola.

 

 

Art. 4

Gli impegni delle famiglie

Le famiglie si impegnano a:

  1. consultare sistematicamente il sito web della scuola per tutto quanto riguarda le informazioni e le disposizioni organizzative che riguardano la vita della scuola;
  2. consultare l’area riservata del Registro elettronico, accessibile con Password personale, per informazioni riguardanti assenze e ritardi degli studenti, eventuali rapporti disciplinari, valutazioni delle verifiche svolte;
  3. partecipare al percorso formativo e culturale del proprio figlio  utilizzando i momenti informativi  istituzionali previsti dal POF (colloqui, schede informative, pagelle, sito web, ecc);
  4. seguire le indicazioni del Regolamento d’Istituto per quanto riguarda i rapporti scuola-famiglia;
  5. mantenere i contatti con il Consiglio di Classe tramite  i propri rappresentanti negli  Organi  Collegiali.;
  6. risarcire la scuola per eventuali danni arrecati dal proprio figlio per l’uso improprio o scorretto dei servizi, degli armadi, delle attrezzature;
  7. risarcire il danno in concorso con altri (come corresponsabilità del gruppo classe) qualora l’autore del fatto non dovesse essere identificato.

 

 

Il Dirigente Scolastico

Dott.ssa Maria Antonietta Vacirca

 

Ancona, ________________________

Il presente contratto ha effetto immediato e si intende tacitamente rinnovato per tutto il corso di studi, tranne ove intervengano modifiche al Regolamento d’Istituto e/o alle norme di legge che regolano la vita scolastica.
 

download